News | Veneto | Terre d'Acqua

Il territorio del Comune di Silea

Notizia del 06/01/2015

Il Territorio

Silea, il cui antico nome era Melma, è posto ad una altitudine di m. 9 sul livello del mare. Il suo territorio, completamente pianeggiante si estende su una superficie di kmq. 18,74. Dista 3 Km. dal suo capoluogo di provincia che è Treviso e 40 Km da Venezia. Ha una popolazione, aggiornata al 31.06.2004, di 9.710 abitanti, ripartiti tra Silea, Lanzago, Cendon, e Sant’Elena, le quattro antiche frazioni storiche di questa comunità che, come afferma Danilo Scomparin, “hanno avuto una loro storia particolare ed uno sviluppo separato”.

 

Melma è la prima frazione storica dell’attuale Silea. Documenti ci parlano della Regula de S.Micaele de Melma (1283) e del Comune de Melma (1315), che indicavano rispettivamente lo statuto e la comunità rurale del tempo.

 

Lanzago è una località dell’attuale Comune di Silea. L’origine etimologica del suo nome non stata ancora accertata. Esistono documenti che parlano del Comune de Lançago, cioè dell’antica comunità rurale, e della Regula S. Pauli de Lançago, cioè lo statuto della confraternita del monastero e della chiesa di San Paolo di Lanzago.

 

Cendon è il nome di un’altra frazione e sulla sua origine e sul significato del suo nome sono state fatte diverse ipotesi. Gli anziani nella dizione della parlata locale dicono ancora Sén-dòn che potrebbe far pensare a due parole di origine celtica o gallica cioè seno, vecchio, e dunon, recinto con il significato di villaggio recintato. Può anche ricordare la denominazione Zendono da “dono a Zeno” cioè da un antica donazione all’abbazia di San Zeno (Verona). Nei documenti antichi possiamo trovare i seguenti riferimenti Toure de çendono (1178) Curtis de çendono cum capellis (1185), Regula de çendono (1283) e Comune de çendono (1315).

 

Sant’Elena sul Sile è la quarta frazione storica di Silea. Il nome deriva da quello della sua chiesa dedicata a Sant’Elena imperatrice e costruita vicino al Sile. Il villaggio nei documenti antichi è detto anche Villa de Sancta Elena (1089) e Villa de Sancta Lena (1250), che aveva la Regula de S.Lena de Super Sylerem (1283), la Fratta de Santa Lena (1284) e Comune de Santa Lena (1315).

 

Clicca sulla cartina per ingrandire il territorio di S.Elena.

(Immagine JPG dimensione 229KB)

 

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic