News | Veneto | Collinando

Il buon vino di Riva di Rocca

Notizia del 16/09/2010

Da tempo andiamo dicendo che il successo del prosecco porta con sé,oltre agli ovvi aspetti positivi,anche una scia di furbi e furbetti del quartierino,che propinano (soprattutto nel mercato internazionale), prodotti di dubbia qualità.

Ecco perchè l'occasione di una iniziativa come il Festival Europeo del Gusto, ci dà la possibilità di conoscere e valorizzare aziende giovani, con intatta la voglia e la passione per fare buoni vini, a prezzi onesti.

Nel corso di uno degli incontri anticipatori che si è svolto al ristorante Due Torri di Collalto di Susegana, abbiamo degustato,con rara voluttà, il Col di Rocca prosecco spumante brut, di DOCG dell'azienda agricola Riva di Rocca di Collalto di Susegana.

Equilibrato,persistente, di un bello colore giallo paglierino scarico con riflessi verdi, asciutto, delicato ed elegante. Niente a che vedere con quei proseccacci che ti schiaffano in faccia una zaffata di profumi (esagerati),per poi morire malinconicamente in bocca. Frutti, anch'essi maliconici, di alchimie di cantina,non già di vini nati da vigneti sani e vigorosi.

Riva di Rocca è una azienda giovane . “ la nostra cantina è impegnata a svolgere il ruolo di sapiente interprete del 'genius loci' della terra veneta. Tutto ciò si concretizza nei nostri prodotti capaci di dare copro e anima agli sforzi e al lavoro di coloro che operano nella nostra azienda. Ciascuna bottiglia è la summa di storie di uomini e ambiente che interagiscono e si comprendono,legando tradizione e modernità”.

Non si poteva spiegare meglio la filosofia che ispira l'azienda.

Noi, vagabondi del gusto, vi diciamo che qui il vino nasce nei vigneti di proprietà, che hanno delle rese perfettamente in linea con i parametri restrittivi delle norme di produzione che disciplinano la DOCG Conegliano-Valdobbiadene.

I vigneti di Riva di Rocca sono intervallati da zone di bosco e di prato e sono circondati da olivi e da macchie di vegetazione,con il preciso intento di inserire il vigneto in un contesto ambientale il più integro e variegato possibile. I vini provenienti da queste colline sono del tutto privi di residui di fitofarmaci, a garanzia della salute dei consumatori.

Così accostatevi pure al prosecco spumante extra dry DOCG o al prosecco Spumante Dry Millesimato DOCG, e ricaverete le stesse ottime impressioni : grandi vini, armoniosi,armonici,persistenti,con un retrogusto fruttato.

Tutti i comunicatori e i giornalisti che li hanno degustati sono d'accordo : Riva di Rocca è una azienda che ha imboccato la strada giusta e che , nel tempo (auguriamoci senza fretta, con saggezza inprenditoriale tipicamente veneta), si affermerà come una delle firme prestigiose del panorama enoico veneto e nazionale.

Senza fretta, dicevamo : perchè i successi troppo repentini portano con sé, talvolta, sintomi di scadimento qualitativo che , sappiamo per certo, non è nei programmi della proprietà.

Spesso diciamo che il vino è un'opera d'arte. Le opere d'arte si apprezzano e si valorizzano nel tempo.

Non dubitiamo che anche per i prosecchi Col di Rocca di Riva di Rocca, sarà così !

----------------------------------------------------------------------------------

Notizia n.919 dal Veneto

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic