News | Lazio

“DOC Ron de Venezuela a Roma”

Notizia del 17/10/2014

Roma, 15 ottobre 2014 - D.O.C. Ron de Venezuela ha scelto la seconda edizione del Rum Festival Italiano per far conoscere e apprezzare i noti distillati. La sua presenza sarà presso una lussuosa area in cui i rappresentanti dei brand Cacique, Diplomático, Ocumare, Pampero, Ron Roble Viejo, Santa Teresa e Veroes illustreranno agli ospiti e agli appassionati la grande qualità del celebre rum venezuelano, ad oggi uno dei più apprezzati a livello mondiale.

Si potrà degustare direttamente dalla mano dell’Ambasciatore del rum Venezuelano Habib Rabbat e scoprire così alcuni dei segreti dell'antica unione tra il Venezuela e il rum stesso. Lo stand ospiterà anche un bar dedicato esclusivamente ai cocktail, dove i barman venezuelani Jhonnatan Mejias e Maria Stephany Andrade faranno conoscere particolari ed unici cocktail secondo le esigenze e i gusti di ognuno.

Quindi, primo appuntamento a Roma con i rum Master venezuelani e così gli ospiti potranno vivere da vicino la tradizione e il gusto del Paese. Il loro rum è caldo, festoso e accolto in tutto il mondo, l'unico a Denominazione di Origine Controllata.

Il Tour europeo è iniziato a Berlino che ha avuto il privilegio di essere il primo scenario in cui DOC Ron de Venezuela ha partecipato con grande successo al Rum Festival di Berlino, mostra dedicata alla cultura di questo particolare distillato e al BCB Bar Covent Berlino, evento molto importante in Europa per i cocktail.

Le altre città visitate sono state Madrid con degustazioni di vini esclusivi e sessioni di degustazione di rum, tenutesi al Platea Madrid, in una delle zone più esclusive, nel Palco Zona VIP e Cocktail bar e nel Carpe Diem Lounge di Barcellona.

Ora è il turno di Roma, dove D.O.C. Ron de Venezuela mostra il sapore e l'anima dei loro migliori rum che hanno ottenuto la particolarità di Denominazione di Origine Controllata dal 2003, una categoria che certifica che i propri rum soddisfano due requisiti per essere Premium: l’invecchiamento dei componenti per almeno due anni in botti di quercia bianca e il raggiungimento dei 40 gradi di alcool anidro. Questa denominazione consente di differenziare i rum venezuelani, con alle spalle un ricco patrimonio di storia, da quelli del resto del mondo.

La storia del rum, ha come origine il periodo in cui i conquistatori spagnoli portarono la canna da zucchero nel Paese e cominciarono a utilizzarla per fare una bevanda dolce che fiorì nei primi anni del XVIII secolo, quando la colonia spagnola proibì la sua produzione per proteggere il consumo dei vini della penisola . Il divieto provocò l’effetto contrario, e gettò le basi di questa tradizione che è già parte della storia del Venezuela .

CM Comunicazione

Via F.lli Gabba, 9

20121 Milano

Tel 02.97375954

Piazzale delle Medaglie d'Oro, 57

00136 ROMA

Tel/Fax 06.35451213 - 06.35295588

info4@cmcomunicazioni.com

www.cmcomunicazioni.com

 

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic