News | Campania | Terre d'Acqua

La terza conferenza nazionale dei delegati di Italia del gusto a Ischia

Notizia del 19/10/2007

La terza conferenza Nazionale dei Delegati di Italia del Gusto sull’isola verde

Ischia, Italia del gusto e Rotta dei Fenici: un punto di incontro

Scoperta del territorio, degustazioni, assaggi e tanta interculturalità i tratti caratterizzanti questo incantevole incontro. Ed inoltre la pubblicazione in diecimila copie di “Corriere del Sole” con Ischia in prima pagina

di Maria Funiciello

Si è appena conclusa una due giorni ricca di incontri e di scoperte che hanno caratterizzato questa terza Conferenza Nazionale dei Delegati di Italia del Gusto nell’isola d’Ischia.

I delegati di questa associazione sono tutti esperti del settore della gastronomia e della riscoperta dei valori veri e antichi delle regioni di Italia, anche perché l’intento di questa associazione è informare chi informa mediante scambi culturali e di prodotti del territorio.

Il Presidente ha scelto proprio la nostra bellissima isola di Ischia dopo averla degustata in minima parte nel periodo della kermesse enogastronomica “Vinischia” la scorsa estate, e se ne è subito innamorato, tanto da coinvolgere la nostra isola verde non solo nel circuito informativo di Italia del Gusto, ma anche e soprattutto nel più ampio itinerario “la Rotta dei Fenici” (itinerario riconosciuto dall’UNESCO), candidando Ischia a farne parte integrante.

Ad Ischia i delegati hanno alternato momenti di riunioni e conferenze a incontri di natura enogastronomica, recandosi al wine bar Di…Vino ad Ischia Ponte e alla pizzeria Da Gaetano. E non è mancata la visita alla cantina Antonio Mazzella a Campagnano, dove la bravissima Vera ha illustrato a giornalisti, ristoratori e produttori di vino, la loro storia e i loro prodotti, estasiando tutti con il loro modo originale di vendemmiare via mare.

Una intera mattinata è stata poi dedicata all’incontro con le autorità locali presso l’Hotel Regina Palace, incontro al quale hanno aderito il Comune di Ischia con la presenza dell’assessore Luciano Bazzoli, e il Comune di Barano con l’Assessore Michele Iacono, sempre sensibili verso queste iniziative.

L’incontro ha avuto due obiettivi. Il primo è stato quello di portare a conoscenza delle amministrazioni presenti che Ischia è una meta che suscita moltissimo interesse perché non è solo la classica località balneare, ma è anche la meta ideale per chi vuole una vacanza diversa, perché la nostra isola ha tantissimi volti inediti da far scoprire al mondo del turismo. Per saggiare poi quanto Ischia sia interessante per i turisti, l’Italia del Gusto ha pubblicato a proprie spese diecimila copie, in rotativa, e distribuito gratuitamente presso edicole e agenzie di viaggi del nord Italia, il “Corriere del Sole” con in prima pagina una bella foto e un articolo su Ischia, e seguito poi da ben metà giornale su Ischia e su aspetti meno conosciuti del nostro territorio, con tante, tantissime foto. Il risultato? La redazione di Italia del Gusto si è vista letteralmente subissata di telefonate e e-mail che chiedevano ancora informazioni sulla nostra stupenda isola verde, ed è per questo splendido risultato che hanno deciso di puntare molto su di noi.

Il secondo obiettivo è stato quello di candidare l’intera isola d’Ischia all’ingresso ne “La Rotta dei Fenici”.

I rappresentanti dell’Amministrazioni Comunali presenti, Ischia e Barano d’Ischia, sono rimasti estasiati dall’iniziativa e dalle proposte di collaborazione che sono venute fuori dal tavolo di discussione, ed hanno di buon grado manifestato la propria volontà ad aderire all’iniziativa europea, che porterà Ischia in un nuovo circuito turistico e di promozione culturale.

Italia del Gusto

Dalla rete giornalistica de le Terre del Gusto è nata, quindi, una federazione del buon e bello vivere, che è stata chiamata L’ITALIA DEL GUSTO e che unisce i borghi e i territori collegati dalla rete giornalistica. Il cuore pulsante de L’Italia del Gusto è costituito dalle Delegazioni territoriali, che hanno la possibilità di far rilevare le esigenze peculiari di ogni singolo territorio e di proporre all’Assemblea dei soci le iniziative reputate più idonee a soddisfare tali bisogni.

A tal fine L’Italia del Gusto e Le Terre del Gusto si sono imposte un fitto programma di comunicazione e informazione allo scopo di mettere a confronto diversi mondi: l'informazione regionale e nazionale, le aziende e l'imprenditoria, le associazioni professionali e di volontariato, gli intellettuali e i consumatori appassionati., il mondo delle istituzioni locali e non.

La Rotta dei Fenici

La “Rotta dei Fenici” è la connessione delle grandi direttrici nautiche che, dal XII secolo a.C. , furono utilizzate dal popolo dei Fenici quali fondamentali vie di comunicazione commerciali e culturali nel Mediterraneo. Attraverso queste rotte, i Fenici, marinai e mercanti geniali, diedero origine ad una grande civiltà, per certi versi ancora misteriosa, che si affermò attraverso l’espansione ad Occidente, generando intensi scambi di manufatti, uomini ed idee, e contribuendo nell’antichità alla creazione di una koiné («comunanza») culturale mediterranea ed alla circolarità di questa cultura. Così queste rotte sono divenute parte integrante e fondante della cultura del Mediterraneo. Oggi, i Fenici rappresentano il modello di interculturalità posto alla base di un «Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa», nell’ambito dell’omonimo programma, che attraversa 15 paesi di 3 continenti e oltre 80 città di origine fenicia. L’istituzione dell’Itinerario Culturale internazionale mira a promuovere la cultura mediterranea, a rafforzare i legami tra i paesi del Mediterraneo accomunati dalla storia. L’Itinerario si basa, infatti, sulle relazioni storiche, sociali e culturali che i Fenici hanno stabilito lungo le rotte marittime seguite e lungo gli approdi e le colonie che essi hanno fondato nel bacino del Mediterraneo.

Con l’Itinerario si intende valorizzare il patrimonio dei siti partecipanti attraverso la collaborazione di tutte le città, dei partner e delle istituzioni che vorranno apportare il loro contributo alla ricerca di un nuovo rapporto tra l’uomo e il patrimonio culturale e naturale che lo circonda, di nuovi modelli pedagogici e turistici per i bisogni di scambio culturale di oggi. Le città dei Fenici diventano le tappe di un viaggio lungo tutto il Mediterraneo, attraverso cui scambiare oggetti, conoscenze ed esperienze.

Per raccontare tutto questo la Rotta dei Fenici propone una rete di siti archeologici, etno- antropologici, culturali, naturali e di scambi culturali tra i popoli e i paesi del Mediterraneo, che mostrano oggi le storie delle tante civiltà che l’hanno abitato, dimostrando come il passato ci aiuta a comprendere il nostro futuro.

--------------------------------------------------------------------------------

Osservatorio Nazionale dei Parchi d'Informazione

Lettura dal 30/09/2007 al 30/08/2008

Evento n. 36 ( Parco d'informazione del Golfo )

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic