News | Campania | Terre d'Acqua

Ischia nell'Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa La Rotta dei Fenici

Notizia del 19/10/2007

ISCHIA UFFICIALMENTE ATTIVA E PRESENTE

NELL’ITINERARIO CULTURALE DEL CONSIGLIO D’EUROPA

“LA ROTTA DEI FENICI”

Un’occasione di pregio nell’ambito della

3 Conferenza Nazionale dei Parchi d’Informazione dell’Italia del Gusto.

Da sempre l’Associazione Nazionale “l’Italia Del Gusto” che riunisce giornalisti, amministratori pubblici, imprenditori e rappresentanti delle associazioni che operano nelle comunità locali, ha lo scopo di valorizzare soprattutto i borghi ed i territori poco conosciuti del Belpaese, mediante iniziative e progetti finalizzati particolarmente ad “informare chi informa”, e talvolta anche di estendere le peculiarità poco note di località invece ben più famose. Ed in questo senso anche l’incontro tenutosi il 16 e 17 ottobre ad Ischia in occasione della 3^ Conferenza Nazionale dei Parchi d’Informazione dell’Italia del Gusto è stato concepito come un autentico percorso d’informazione che ha portato alla luce ulteriori “inediti d’autore” ma non per questo meno efficaci ed importanti. E non a caso l’occasione fornita dalle due giornate è valsa per dare ad Ischia, nella sua totalità, la grande opportunità di affermarsi ancora una volta come meta internazionale di storie, culture e opportunità di lasciare ulteriore traccia nel grande mercato internazionale sempre più coinvolto da spinte verso un turismo vissuto tra gusto e cultura del territorio. Due giornate di grande approfondimento per ospiti provenienti da molte regioni italiane in rappresentanza di enti, associazioni, stampa e primarie organizzazioni europee. Una serie d’incontri e approfondimenti, coordinati nell’opera di informazione e valorizzazione da l’Italia del Gusto, con attori e protagonisti di primissimo piano quali: La Rotta dei Fenici, l’Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa; Le Terre della Storia del Comitato nazionale de l’Italia del Gusto ; I Borghi Del Gusto, l’Associazione Nazionale dei Borghi Storici del Gusto; Saperi & Sapori, l’Associazione No Profit dei Comuni Italiani; e Sud Mediterraneo il progetto speciale che l’Italia del Gusto ha destinato verso queste aree geografiche. Un’occasione da non perdere e che non a caso e con grande sensibilità ha visto la pronta adesione dei Comuni di Ischia e di Barano grazie agli interventi e sostegni dei rispettivi Assessori al Turismo Luciano Bazzoli e Michele Raimondo Iacono, che così consentirà a tutta l’isola di rientrare in questo circuito di pregio internazionale, culturale e turistico voluto dal Consiglio d’Europa. Un inserimento a pieno titolo con cui La Rotta dei Fenici conferma i suoi obiettivi d’interculturalità affermando un’apertura su tutti paesi del Mediterraneo, oltre quelli europei ed in cui Ischia ritrova la sua massima titolarità. Una “rotta” pertanto non solo e notoriamente presente sul territori italiani della Sicilia e della Sardegna ma anche in altri luoghi della penisola, come col ritrovamento di tre lamine auree a Pyrgi (attuale Santa Severa nel Comune di Santa Marinella, sul litorale laziale a nord di Roma) iscritte in fenicio ed etrusco che testimoniano una influenza fenicia sul popolo etrusco prima inimmaginabile, o come anche in Liguria e nelle molteplici e sicure tracce al variamente presenti ad Ischia che stanno ad indicare un attivissimo commercio dei Fenici in ambito tirrenico. Ma la terza Conferenza Nazionale dei Parchi d’Informazione ha anche permesso agli ospiti, in un clima impareggiabile, l’incontro con l’isola forse più genuina, quella meno affollata ma egualmente affascinante e ancora più godibile. E così è stato nelle passeggiate tra Ischia Ponte, Barano, Panza e Sant’Angelo, piuttosto che nelle piccole vie intorno ad Ischia Porto o sulle colline di Campagnano, rendendosi conto dell’unicità di queste terre e dei suoi cittadini, un tempo, ma non solo, veri “contadini del mare”… Suggestioni e gusti egualmente percepiti nell’ospitalità goduta nelle soste golose al Ristorante Sirena d’Ischia Porto, piccolo quanto d’encomiabile accoglienza; all’offerta metropolitana e gustosissima, con attentissima selezione di vini, al Wine Bar Divino d’Ischia Ponte; nella trionfale tradizione della Pizzeria-Ristorante Da Gaetano a Ischia, per poi finire, si fa per dire, con la genuinità familiare e della selezionata produzione vinicola della Cantina di Antonio Mazzella. Benché non siano mancati alcuni appuntamenti con la cultura sempre più in via d’affermazione come l’incontro con l’Istituto Europeo del Restauro al Castello Aragonese, vero fiore all’occhiello di riferimento internazionale. “Un appuntamento forse troppo breve” - come ha sottolineato il Presidente de L’Italia Del Gusto - “ma sicuramente tra i molti altri che si succederanno nell’isola (grazie anche alla preziosa collaborazione della giovane giornalista Maria Funicello coordinatrice della nostra delegazione nell’isola) così come altri appuntamenti, nazionali ed internazionali, in cui sarà invece Ischia ad essere coinvolta ed invitata quale testimone di sicuro rilievo, ed ancor più dopo questo inserimento nell’itinerario de La Rotta dei Fenici”.

Bruno Sganga

--------------------------------------------

L’Italia del Gusto ad Ischia viene da lontano….

La presenza dell’Italia del Gusto ad Ischia viene da lontano, con la presenza nell’ambito del bellissimo tour effettuato prima dell’estate da alcuni operatori turistici professionali e giornalisti nazionali ospiti a bordo del magnifico Caicco di Maria Giovanna ed organizzato dall’Agenzia Break Point ADV di Napoli. Con memorabile visita alla cantina ed ai vigneti montani della Casa Vinicola D’Ambra, e d’una cena esemplare al ristorante del Terme Manzi Hotel & Spa di Casamicciola. Per poi proseguire durante le belle giornate di Vinischia con un proprio spazio espositivo promozionale in rappresentanza di varie piccole località italiane di grande valore, e nella gustosissima (e poi beneaugurate) anteprima del Pizza Guinnes Record. Con quello che poi a Napoli è diventato il grande record della Pizza Fritta Napoletana più grande del mondo, con 5,25 metri, fermamente voluto e raggiunto dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani. E sempre ad Ischia, l’avvio d’un progetto che nel 2008 l’Italia del Gusto rivolgerà ad alcuni piccole ma rappresentative località marine con il progetto de “I Porti del Gusto”.

-------------------------------------------------

La Rotta dei Fenici

L’Associazione “Rotta dei Fenici” è stata costituita nel 2004 quale garante dell’Itinerario Culturale Europeo “La Rotta dei Fenici”. Lo scopo è quello di gestire i rapporti con le istituzioni internazionali, europee, nazionali e regionali interessate, ed , in particolare, con l’Istituto Europeo Itinerari Culturali. L’Associazione è l’organismo di riferimento dell’Itinerario e ha l’obiettivo di regolamentare, promuovere, assistere le attività degli associati al fine di porre in evidenza da un punto di vista scientifico, destinato poi a essere messo a disposizione dei turisti e dei visitatori, i rapporti storici fra i siti del Mediterraneo sorti ad opera dei Fenici. Ciò al fine di permettere una lettura attuale del territorio che illustri concretamente come la cultura fenicia ha partecipato alla formazione di una identità comune europea e mediterranea. Di conseguenza l’obiettivo è anche quello di migliorare la fruizione dei territori interessati e l’ottimizzazione dei servizi turistici. L’Associazione opererà, inoltre, per una maggiore tutela e conoscenza della cultura e della storia dei Fenici. L’Associazione promuove l’interculturalità mediterranea e le iniziative che possono contribuire a costruire un’identità comune europea e mediterranea, sviluppa progetti di cooperazione culturale, economica, sociale e turistica internazionale con quei paesi che condividono comuni origini fenicie. Come i Fenici solcavano in pace il Mediterraneo per sviluppare i commerci con tutte le popolazioni rivierasche così oggi l’Associazione vuole sviluppare scambi culturali ed economici Un itinerario culturale è un nuovo tipo di bene culturale. Dunque La Rotta dei Fenici può essere inteso come un bene culturale complesso composto da una serie di siti, paesaggi culturali, monumenti, musei, servizi turistici ed altro. Ma La Rotta dei Fenici è anche un Laboratorio permanente sul turismo culturale e sullo sviluppo sociale e culturale dei luoghi, attraverso la conservazione e valorizzazione del loro patrimonio. E’ una nuova visione del sistema di offerta culturale, attraverso cui proporre un modo di comunicare il concetto di patrimonio culturale e naturale seguendo innovativi approcci scientifici, come l’interpretazione comunicativa. La Rotta dei Fenici sta sviluppando metodologie di fruizione che vengono riassunte nel termine “Pedagogia del patrimonio”, allo scopo di dare indicazioni al settore del turismo culturale per migliorare qualitativamente l’attuale modo di visitare e comprendere il patrimonio.

A tale scopo, nella prospettiva di un turismo compatibile con il territorio, si può parlare di “turismo lento”, accessibile a tutti senza ostacoli di carattere economico, strutturale, sociale, culturale. Strumenti di tale azione sono i Centri di Pedagogia del Patrimonio, che si stanno avviando in collaborazione con i territori interessati. Sono tante le iniziative avviate su vari fronti per promuovere nuovi modi di vedere il patrimonio, tra cui i percorsi nautici, gli itinerari archeologici subacquei, il mareturismo sulle barche dei pescatori, i percorsi di archeotrekking e cicloturismo, l’ospitalità mediterranea nelle strutture convenzionate e le informazioni su musei, aree archeologiche, attrazioni culturali, siti naturali ed altro.

Centro Internazionale “Maurizio Vignola” - Ex stazione Ferroviaria Selinunte

p.za Stesicoro, 1 Marinella – Castelvetrano 91022 – info@rottadeifenici.it - www.rottadeifenici.it

------------------------------------------

Compagni di Viaggio de L’Italia del Gusto ad Ischia

le Antiche Cantine Antonio Mazzella

Fondate da Nicola nel 1940 e ampliate e perfezionate da Antonio, figlio del fondatore. Le aree di produzione di questa azienda si trovano sul versante Sud dell’Isola di Ischia a circa 150 metri sul livello del mare, su strade e condizioni dei terreni tra le meno comode per la coltivazione dei vigneti ma destinati ad una grande passione e vocazione. I terreni di coltivazione sono raggiungibili solo a piedi per mezzo di antichi sentieri e la raccolta, la pignatura e la torchiatura dell’uva vengono praticate a mano, dopo le quali il mosto viene posto a maturare in antiche cantine scavate nella morbida roccia tufacea dove rimane fino al momento dell’imbottigliamento. Il prodotto finale viene poi trasportato via mare con appositi contenitori posti su barchette di legno che dalla baia di San Pancrazio si spostano fino all’antico Borgo di Ischia Ponte ed il tutto in uno scenario condiviso tra fatica, emozione e la suggestione di momenti indimenticabili.

Cantine Mazzella - via Campagnano, 2 - 80077 - Isola d'Ischia - ischiavini@ischiavini.it

La magica arte nella Pizzeria Ristorante di Gaetano

Più di trent'anni fa, Gaetano Fazio sentì il dovere di rappresentare la terza generazione di una famiglia di famosi pizzaioli napoletani, con un orgoglio ed una tenacia che oggi, nel suo bel locale ischitano, egli conserva sotto tutti gli aspetti ed in qualunque stagione. IL tutto con un senso di ospitalità eccezionale, la realizzazione della migliore tradizione della vera pizza napoletana, unendovi la creatività e l'esperienza di tanti anni di "forno", ed insieme ad un servizio di ristorante "à la carte" che è di grande qualità, coadiuvato da un’equipe veramente professionale. Come dimostrano le numerose testimonianze di clienti e personaggi famosi e i viaggi ed incontri che Gaetano ha vissuto e vive in tutto il mondo rappresentando orgogliosamente e con vera passione una magnifica tradizione.

Ristorante Pizzeria Da Gaetano - via M.Mazzella 33 80077 ISCHIA – tel. 081991807

Istituto Europeo del Restauro

L’Istituto Europeo del Restauro, con sede presso il Castello Aragonese nell’Isola di Ischia, costituisce un polo per il settore del restauro e della conservazione dei Beni Culturali che opera nel campo della formazione, ricerca e specializzazione professionale (come con il recentissimo laser subacqueo dagli effetti rivoluzionari nel settore). Un vero punto di riferimento internazionale che nasce dall’intesa e dalla collaborazione di importanti partners che ne accrescono le potenzialità scientifiche e culturali. L’Istituto, oltre ad offrire un articolato programma didattico, è luogo ove si realizzano punti d’incontro e di scambio tra realtà italiane e straniere, attinenti non solo all’ambito della conservazione dei Beni Culturali ma anche a realtà provenienti dal mondo dell’Industria. Il tutto con lo scopo di favorire un rapporto di sinergia tra i due settori, volano di opportunità socio-culturali anche grazie ad importanti partners del campo industriale con il loro contributo economico e scientifico ed etico a sostegno delle iniziative svolte dall’Istituto e dei giovani che vi partecipano.

Castello Aragonese - 80077 Ischia (NA) -  info@istitutoeuropeodelrestauro.it

Divino Wine-bar

Antonino e Giuseppe hanno deciso con questo gradevolissimo locale, situato in posizione tranquilla seppure nel pieno centro d’Ischia Ponte, di dimostrare come ad Ischia possa sussistere un locale in tutto e per tutto metropolitano, con nulla da invidiare ad altri e più famosi ominimi di grandi città. Situato nei locali di un vecchio convento,(adesso adibiti ad uso abitativo) certo non rappresenta minimamente la storicità e la sacralità del luogo che lo accoglie, se non il nome "divino", con i suoi colori caldi e freddi e la bella essenzialità dell’arredamento (ma all’aperto si è coinvolti in modi diversi), ma è l’esatta fotografia di due amici con la passione per il vino di qualità ed i cocktails e di tutto ciò che di buono si può abbinare. Sfizi, delicatezze, selezione intelligente di vini, il tutto offerto con puntuale professionalità e simpatia.

via Luigi Mazzella 71 – Ischia Ponte – tel. 0815074170

----------------------------------

Osservatorio Nazionale dei Parchi d'Informazione

Lettura dal 30/09/2007 al 30/08/2008

Evento n. 35 ( Parco d'informazione del Golfo )

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic