News | Sardegna | Terre d'Acqua

Orosei diventerà borgo del gusto

Notizia del 13/10/2007

La delegazione sarda di Italia del gusto ha proposto Orosei quale punto di incontro per le iniziative nazionali delle Terre di mare. Nel corso dell'estate una delegazione guidata da Giuliana Fisanotti aveva visitato a lungo il territorio esprimendo a tal proposito un parere nettamente favorevole.

Il 2008 sarà dunque un anno del gusto per la città del Golfo.

"Il mare è l'elemento che domina i paesaggi di Orosei sempre capace di stupire con i suoi variegati scorci, i suoi colori cangianti e le sue incredibili trasparenze incorniciato da pinete, macchia mediterranea e scogli di granito rosa e basalto. La sua qualità è stata riconosciuta tramite il conferimento delle cinque vele da parte di Legambiente. Il suo lungo litorale comprende ben 14 km di spiagge che si estendono da Osala (sormontata dall’omonimo nuraghe) fino all’oasi faunistica di Bidderosa che, con il suo mare incontaminato, la spiaggia finissima dell’arenile e la retrostante profumata macchia mediterranea, costituisce un particolare vanto; la tutela dell’area è garantita tramite un accesso giornaliero limitato dei visitatori. I suoi fondali esercitano una forte attrazione per gli appassionati della subacquea: davanti a Orosei si trova il relitto del KT 12, un cargo armato tedesco della 2°guerra mondiale. Dal paese inoltre partono numerose e varie escursioni naturalistiche nel territorio circostante che permettono di conoscere ed apprezzare anche l’entroterra. Il centro storico è ben conservato e offre l’immagine di un paese nobile, ricco di pregevoli opere di architettura rurale, di chiese impreziosite da affreschi, antiche statue lignee e antichissimi pavimenti in ceramica. Merita senz’altro una visita il museo Guiso che custodisce la più grande collezione di teatrini antichi e le prime edizioni di libri di argomento sardo fra cui spicca un esemplare unico del 1587. Numerose sono le testimonianze dell’epoca nuragica: il complesso de Sa Linnarta con pozzo sacro è senz’altro il più interessante. Dalla chiesetta campestre di Santa Maria 'e mare nasce una delle manifestazioni più belle di tutta la Sardegna: il simulacro della Santa viene portato dal paese con barche infiorate lungo il fiume Cedrino fino alla chiesetta dove la manifestazione di fede si fonde con la tipica ospitalità oroseina che offre la degustazione gratuita di frutti di mare e vino."

------------------------------------------------------------------------------------

 

Osservatorio Nazionale dei Parchi d'Informazione

Lettura dal 30/09/2007 al 30/08/2008

Evento n. 29 ( Parco d'informazione della Sardegna )

 

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic