News | Collinando

Avete mai assaggiato il moscato di Momiano?

Notizia del 10/11/2013

Il Moscato di Momiano è un vino secco e dolce, di un intenso colore giallo paglierino con aroma e sapore ricco. Gli vengono attribuite proprietà afrodisiache ma ciò e da attribuire probabilmente al fatto che piace molto anche alle donne. Gli esperti vi sentono i profumi dei garofani selvatici, della rosa e della salvia. Questo vino e perfetto sia come aperitivo che per accompagnare un dessert, abbinandosi bene sia con i dolci che con ogni cibo raffinato. Qualcuno lo ama gustare con un primo a base di tartufo locale. Il miglior modo per apprezzarlo è alla temperatura di 12°C, quando si sprigionano intensamente le sue piacevoli e nobili proprietà. L’aroma è gradevole e il gusto intenso che rimane in bocca a lungo.

Questo vino è considerato da molti quale il brand più rinomato del buiese. È un vitigno autoctono, una particolare varietà di moscato bianco presente nella zona da secoli. Si crede che sia stato portato in questi luoghi dei contadini della regione italiana del Friuli attorno al 1200. Con il passare del tempo, grazie alla particolarità del clima e del suolo, si è trasformato gradualmente in una varietà dalle caratteristiche uniche. Il vitigno cresce in zone delimitate, in particolare modo lungo la valle del torrente Argilla, nel tratto tra il monte Oskorus e San Giovanni presso Merischie. Con il suo sapore e bouquet inconfondibile e prorompente assicura un vero piacere al palato. È molto apprezzato anche fuori dell’Istria. Oltre ai numerosi riconoscimenti degli ultimi anni, ricordiamo che nel 1935 vinse la medaglia d’oro alla fiera del vino di Bruxelles e che veniva servito alle corti dell’Imperatore Francesco Giuseppe a Vienna e del Re Vittorio Emanuele III a Roma.

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic