News | Veneto | Terre d'Acqua

La storia della Pro Loco di Caorera (Vas)

Notizia del 01/04/2013

 

Caorera, piccola frazioncina in comune di Vas.Famosa perché un tempo c’era il passo barca che collegava la sinistra Piave con Feltre. Conta non più di 80 abitanti tuttora residenti, il resto di quello che fu un paese di 400 abitanti si è spostato nei vicini paesi, dove è più accessibile recarsi al lavoro. Tutti legatissimi al paese natale si rendono attivi per valorizzare la loro terra, le tradizioni e la cultura di origine, con iniziative nell’associazionismo locale.

Era il 13 di settembre 1973 quando davanti al notaio Colò si presentarono Zanella Walter, Gianni Dorz,Armando Dorz,Luciano Gallina, Luigi Reghin, Liberale Zuglian, Giacomo Zanella e fondarono la Pro Loco di Caorera.

Cominciò così 38 anni fa l’avventura della Pro Loco con le manifestazioni di piazza, la ricorrenza annuale della Madonna del Piave in agosto, ed un programma artistico culturale con mostre,concorso di fotografia,concorsi di disegno per gli studenti, un programma sportivo con la partecipazione della squadra frazionale SCM ai tornei serali ed una grande gara regionale di pesca alla trota sul Piave. Come presidenti si sono succeduti: Walter Zanella, Luciano Gallina Sereno Solagna, Agostino Miuzzo.Operò fino al 1991 quindi una sospensione e la nuova rifondazione nel 2005con presidente ancora Walter Zanella. Partiti lanciati dal precedente Comitato Festeggiamenti che ha retto egregiamente per una decina di anni il testimone dalla precedente Pro Loco, il nuovo insediamento ha integrato e valorizzato il programma che si era ulteriormente rafforzato con la Sagra della Zucca. Sono stati costruiti,magazzini , servizi e le nuove cucine a regola, con un impianto di distribuzione a self- service, dove le pietanze arrivano e si mantengono a temperatura. Nel 2011 è stato acquistato il nuovo capannone da 40 metri per 20 dal costo di 70000 euro , con un finanziamento della banca ammortizzabile in 5 anni. La Pro Loco di Caorera è iscritta all’UNPLI regionale e nazionale, ed al Consorzio delle Pro Loco della Sinistra Piave, nonché al Registro di Promozione Sociale, gode di un eccellente rapporto con l’Amministazione comunale di Vas. È compito della Pro Loco la manutenzione del Parco sul Piave dove ogni anno vengono dedicate più giornate alla potatura delle piante e periodicamente viene falciata l’erba da personale pagato dalla Pro Loco. Cosi’ anche per il monumento alla Madonna del Piave, che noi riteniamo il biglietto da visita per Caorera ,dove la potatura e la coltivazione delle piante è a totale carico della Pro Loco , ogni settimana o dieci giorni viene tagliata l’erba ed i fiori quotidianamente innaffiati o sostituiti , grazie a Tranquillo Mello che con la sua disponibilità e la sua competenza che ha portato l’ingresso del paese un piacevole colpo d’occhio.

Fa parte del programma anche l’organizzazione di gite a carattere ricreativo, sportivo e le principali manifestazioni sono: Sagra di s. Gottardo in maggio ,un raduno dei fuoristrada 4per4,ai primi di luglio, un motoraduno alla fine di luglio, la Madonna del Piave il 13, 14, 15 agosto,la Sagra della Zucca, il primo fine settimana di ottobre.

È un grande capitale per Caorera e per il comune di Vas avere una Pro Loco operante nel territorio. Considerando le ristrettezze di questo periodo di tagli alle spese. Avere delle associazioni più radicate nel territorio, che le cose le vogliono, e le sanno fare. Quelle per intenderci che non vengono retribuite e che non hanno vantaggi in termini economici, che le cariche portano solo problemi, rogne, e di rado qualche soddisfazione, dove i collaboratori vengono retribuiti con qualche panino mentre lavorano, ed una cena a fine anno se si avanzano fondi. Ma è il nostro mondo , il mondo delle Pro Loco dove tutti lavorano e si divertono per la promozione e la valorizzazione del proprio territorio.

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic