News | Friuli-Venezia Giulia | Terre d'Acqua

UN VINO FRIULANO IDEALE PER MATRIMONIO CON MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA DOP

Notizia del 01/04/2012

“Lupi Terrae” è il vino bianco della pianura friulana occidentale, prodotto dall’azienda agricola “Borgo delle Oche” di Valvasone (Pordenone) che è stato selezionato a Pordenone, nel corso di due serate, per concorrere alla finale del 10 marzo, a Napoli, per l’abbinamento ottimale per la mozzarella di bufala campana DOP. L’apposito Consorzio di Caserta ha organizzato in questo periodo degli eventi dedicati a questo scopo in ciascuna regione italiana. Per il Friuli è toccato a Pordenone e gli abbinamenti tra mozzarella e vino sono avvenuti alla prosciutteria dei fratelli Martin (nella foto Provideo Service). “Bufala & Wine Wedding”, questo è il nome della manifestazione si è svolta in tutta Italia nell’ultima decade di febbraio. Ventitre i locali coinvolti in tutte le regioni italiane dove si sono tenute le degustazioni che hanno visto la Mozzarella di Bufala Campana DOP proposta in abbinamento con i vini di quella regione. I vini selezionati, uno per regione, parteciperanno alla finale di Napoli prevista alla Città del Gusto del Gambero Rosso per realizzare il matrimonio perfetto: quello con i piatti a base di Mozzarella di Bufala Campana DOP ideati da giovani talenti della cucina italiana. La selezione friulana è avvenuta grazie alla collaudata collaborazione con il Consorzio Tutela Vini DOC Friuli Grave e il locale: anche in questa occasione il pubblico potrà ha votato il vino maggiormente gradito in abbinamento alla mozzarella. A contendersi il miglior abbinamento sono stati candidati ben tre i vini a DOC Friuli Grave a contendersi i favori dell’amata mozzarella e il palato degli appassionati della buona cucina e del buon bere: lo Chardonnay della cantina Le Monde, il Sauvignon della cantina Conte Brandolini e l’uvaggio Lupi Terrae della cantina Borgo delle Oche. Senza tuttavia dimenticare anche gli altri vini proposti in abbinamento provenienti da altre Denominazioni regionali (la Malvasia di Skerk, il Friulano di Colle Duga, l’uvaggio de La Tunella). Anna Brisotto, Presidente del Consorzio Tutela Vini DOC Friuli Grave ha sostenuto che i vini a DOC Friuli Grave, grazie alla loro freschezza, all’equilibrio e all’eleganza dei loro profumi ben si sposano, è proprio il caso di dirlo, a uno dei simboli dell’agroalimentare italiano. La vignaiola di Valvasone Luisa Menini ha detto che nella sua azienda agricola, a conduzione familiare, si è sempre alla ricerca della qualità, nel nome del rispetto reciproco tra le persone e le materie prime.”Sappiamo attendere pazientemente i tempi che la natura impone e nel cogliere al momento giusto il frutto del lavoro coscienzioso dell’uomo. Il vino premiato, cioè il “Lupi Terrae”, è una somma di uve bianche friulane che ben si abbina ai primi piatti conditi con carni bianche e ai formaggi ed è un prodotto dotato di estrema personalità. Oltre al pubblico a Pordenone sono intervenute anche autorità, tra le quali Sergio Lucchetta, presidente del Consorzio Pordenone Turismo e Alberto Marchiori, presidente dell’Ascom provinciale.

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic