News | Lazio

FERROVIE DIMENTICATE E ARTE ARTIGIANATO SAPORi DIMENTICATi

Notizia del 06/02/2012

Scritto da Mario Pietrangeli.

A Passo Corese Ri il 3 – 4 marzo , presso la scuola media statale (nella palestra), si svolgerà la Quinta Edizione Ferrovie dimenticate. Tale evento è organizzato dal Comune di Fara in Sabina Assessorato della cultura e dal Gruppo Ferromodellistico Tartaruga di Roma. La Parte Artistica è Organizzata da Lorenzo cannella.

Gli organizzatori storici dell'evento sono:

Paola Schiavoni responsabile progettazione e composizione schede storiche e della progettazione tecnica della disposizione e della composizione dei spazi delle tre mostre:

Michele Antonilli: project manager:

Luigi Corvini : support project manajer

 

Il programma prevede:l’esposizione di 40 schede didattiche sulle ferrovie Sabine, della valle del tevere e Laziali; mostra di ferromodellismo, modellismo ferroviario, aereo, navale, spaziale, e automobilistico con piste di prova ; mostra di plastici ferroviari e diorami; mostra di arte e artigianato;esposizione di prodotti tipici della zona; mostra di libri ferroviari;presentazione, come è ormai tradizione, del nuovo libro del Colonnello Mario Pietrangeli e dell’Ingegnere Michele Antonilli sui treni ospedale e armati nella prima e seconda guerra mondiale (sito: www.pietrangeli.net) Conferenze su problematiche ferroviarie.A livello Nazionale la manifestazione è coordinata dalla Confederazione Mobilità Dolce (CoMoDo) di Milano che è l’organizzatrice dell’evento nazionale Ferrovie Dimenticate caratterizzata da circa 100 eventi in tutta Italia. Il Presidente di CoMoDo è il noto Urbanista Scrittore Albano Marcarini di Milano. (sito: www.ferroviedimenticate.it).Contestualmente alla Quinta Edizione Ferrovie Dimenticate si svolgerà anche la Quinta Edizione Arte Artigianato e Sapori Dimenticati, che riprende le tradizionali mostre che venivano organizzate negli anni 70 dai pittori: Giorgio Pietrangeli detto pace e Bene, Giocol (Giovanni Colantoni), Carlo Foresi, dagli Artigiani locali Berlenga e Angelucci e dal geometra pezzetti La Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate, si propone una serie di obiettivi: tramandare alle giovani generazioni il valore e l'importanza della ferrovia come mezzo di trasporto sostenibile, promuovere la conoscenza del patrimonio storico delle ferrovie italiane, spingere alla riattivazione, come ferrovie turistiche, delle piccole ferrovie soppresse o scarsamente esercitate, incentivare l'uso della ferrovia come vettore della mobilità dolce (treno + bici, trenotrekking ecc.), stimolare il recupero delle ferrovie definitivamente abbandonate sottoforma di piste ciclopedonali. Sito: www.ferroviedimenticate.it pagina facebook https://www.facebook.com/#!/pages/CoMoDo-Confederazione-Mobilit%C3%A0-Dolce/116476418406994. LE INIZIATIVE MESSE IN ATTO A LIVELLO NAZIONALE sono :. Passeggiate a cavallo, pulizia dei tracciati, escursioni a piedi e in bicicletta, utilizzo e recupero di vecchie reti ferroviarie, dimesse e in disuso/abbandonate, treni storici speciali, mostre, conferenze, dibattiti, illustrazioni dei problemi locali connessi al trasporto, mostre di ferromodellismo, modellismo, di plastici ferroviari e diorami e tanto altro: sono alcune delle attività realizzate in tutta Italia per far conoscere, ricordare e rivivere le rotte di viaggio inesplorate che anticamente hanno popolato la Penisola. Si evidenzia che a livello nazionale partecipano alla giornata una serie variegata di associazioni il cui scopo è la tutela e salvaguardia dell'ambiente organizzando una serie di eventi che sul sito internet del CoMoDo trovate suddivisi per regione (link qui sotto). In occasione del thinking day 2012 dedicato alla sostenibilità ambientale, proponiamo la partecipazione alle attività proposte che, per la maggioranza, consistono in escursioni trekking lungo il percorso di vecchie linee ferroviarie con visita di posti naturalisticamente o culturalmente rilevanti. In particolare segnaliamo due eventi di particolare importanza. Il primo, organizzato dall'Associazione Ferrovia Valmetauro FVM, che in questo periodo lotta strenuamente per il recupero della linea dismessa Fano Urbino per la riduzione del trasporto su gomma, ed il secondo organizzato dal Centro Studi Mobilità e Trasporti di Roma con una serie di Associazioni di Isernia che contesta la chiusura con il nuovo orario ferroviario della Linea Sulmona Carpinone che, con il suo percorso, attraversa una zona ricca di risorse naturali, attraverso due Parchi Nazionali a cavallo tra Abruzzo e Molise.

Per l'occasione pubblichiamo nel sito web di Branca RD un articolo apparso su Osare circa l'attività di impronta Raider della FVM. Link utili:

www.ferroviaFvm.it

www.ferroviedimenticate.it/

Tutti gli eventi qui:

www.ferroviedimenticate.it/eventi_2012.htm

 

 

Sito: www.pietrangeli.net

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic