News | Terre d'Acqua

Charleroi nella rete dei Borghi Europei del Gusto

Notizia del 19/11/2011

Nasce a Charleroi in Belgio la delegazione dei Borghi Europei del gusto.

Si aggiunge così un altro paese europeo alla rete dei territori che vogliono curare la 'buona comunicazione'.

Charleroi (Carloré in italiano desueto, Tchålerwè in vallone) è una città del Belgio, situata nella provincia di Hainaut.

Capoluogo di arrondissement, è la città più popolosa della Vallonia e la quarta del Belgio dopo Bruxelles, Anversa e Gand. È bagnata dal fiume Sambre.

L'estensione della città attuale è nata nel 1977 con la fusione del vecchio comune di Charleroi (I) con altri comuni limitrofi, e precisamente i vecchi comuni di Couillet (VI), Dampremy (II), Gilly (IV), Gosselies (XIV), Goutroux (XI), Jumet (XIII), Lodelinsart (III), Marchienne-au-Pont (IX), Marcinelle (VII), Monceau-sur-Sambre (X), Mont-sur-Marchienne (VIII), Montignies-sur-Sambre (V), Ransart (XV) e Roux (XII). Oggi essi costituiscono i sobborghi della nuova Charleroi.

La città ebbe origine da un piccolo villaggio chiamato Charnoy. Nel 1666 gli Spagnoli vi edificarono una fortezza, che fu chiamata Charleroy in onore del re Carlo II di Spagna. L'anno seguente i Francesi la conquistarono ed iniziarono un'opera di espansione ed abbellimento. Luigi XIV accordò diversi privilegi agli abitanti della città nell'ottica di svilupparla sempre più, ma il trattato seguito alla Pace di Nimega del 1678 consegnò nuovamente Charleroi agli Spagnoli.La città ebbe un notevole sviluppo grazie all'industria del carbone, del ferro e del vetro.

Centro industriale (siderurgia, industria del vetro, prodotti chimici e apparati elettrici), Charleroi è al centro di un vasto bacino carbonifero, il cui sfruttamento è al giorno d'oggi completamente abbandonato, chiamato "Pays Noir" (paese nero).

-------------------------------

Notizia n. 2349 da Borghi Europei del Gusto

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic