News | Lazio | Collinando

LA CUCINA ROMANA FA TAPPA A PARIGI

Notizia del 22/03/2011

Parte a Parigi il Progetto denominato 'La Cucina Romana nel Mondo', lanciato da Antonio Santarelli, titolare dell'Azienda Agricola 'Casale del Giglio' di Latina, con l'obiettivo di rafforzare l'identità del vino e del cibo italiano all'estero. In un periodo in cui la tutela e la promozione del 'Made in Italy' è divenuta priorità nazionale, i grandi nomi del vino italiano vengono costantemente celebrati nel mondo e portati come esempio di qualità, stile ed eleganza, sempre attuali.

Tra questi nomi spicca 'Casale del Giglio', produttrice di vini nell'Agro Pontino, che ha voluto creare un progetto di 'alfabetizzazione' della Cucina Romana degli Chef nel Mondo. Negli ultimi anni, infatti, la Cucina Romana ha avuto grande risalto all'estero e numerosi locali 'tipici' sono stati ri-aperti in città importanti come: Parigi, Londra, New York, Los Angeles, San Francisco, Hong Kong, Pechino e Tokyo. Questa fama crescente, però, ha provocato anche una fuoriuscita dai binari della tradizione romana ed una 'contraffazione' delle pietanze classiche con ingredienti inappropriati.

Per questi motivi Antonio Santarelli dà vita al Progetto che prevede una serie di importanti appuntamenti eno-gastronomici che si terranno sino al 3 Aprile p.v. con menù squisitamente romano-laziali, impreziositi dai prestigiosi vini dellìAzienda di Latina, realizzati dall'enologo Paolo Tiefenthaler. Il primo incontro all' Hotel De Crillon di Parigi, nel Ristorante L'Obé (10, Place de la Concorde), che si trasformerà nel tempio della Cucina Romana e dei vini del Lazio, grazie al contributo dei suoi proprietari, Gamil de Chadarevian e Sua moglie Ritza, e alla Responsabile per l'Estero di Casale del Giglio, la Dott.ssa Elsa Ricchi.

----------------------------------------

Notizia n. 364 dal Lazio

 

Lo staff di cucina sarà composto dalla Chef Anna Dente dell’Osteria di San Cesario (Roma), considerata “La REGINA della Cucina Romana”, dal Primo Chef del Circolo Ufficiali delle Forze Armate di Roma, Saverio Silvagni, insieme al supporto dello Chef Claudio Sammarone del Ristorante Samesa di Parigi.

I piatti spazieranno dai tipici antipasti a base di fritti vegetali (fiori di zucca, borragine, cavolo nero) ai carciofi alla Romana e alla Giudia, originari della campagna di Sezze (LT), alla coratella di abbacchio e alla trippa verde; i primi della tradizione Amatriciana (in primo luogo “La Gricia”) e i rinomati secondi di carne come la coda alla vaccinara e la trippa alla romana.

 

Gli ingredienti principali saranno tutti rigorosamente “Laziali”, dai Guanciali del Salumificio SA.NO di Gianfranco Castelli di Accumoli (RI), alla Pasta all’Uovo del Pastificio PICA di Viale Angelico di Roma, dai formaggi del Caseificio BRUNELLI di Roma, alla Mozzarella di Bufala DOP del Caseificio “Valle dell’Amaseno” di Prossedi (LT), dall’Olio Extra Vergine di Oliva del Frantoio CETRONE di Sonnino (LT), alla Porchetta della ditta Egidio CIOLI S.r.l. (RM), al Pane Casereccio di Genzano IGP del Consorzio di Tutela del Pane Casereccio di Genzano. Nulla è lasciato al caso, il Lazio sarà sulle tavole dei francesi anche con una delle migliori acque minerali del territorio: la FILETTE (Guarcino – FR).

 

Ai piatti verranno abbinati otto vini dell'azienda 'Casale del Giglio', meglio descritti in una speciale Carta dei Vini , che consentirà anche la degustazione al bicchiere.

 

CM COMUNICAZIONE

Grazia Saporiti

Mob.388-1673792

Via F. Gabba, 9

20121 Milano

Piazzale delle Medaglie d'Oro, 57

00136 ROMA

Tel. 06.35451213 - 06.35295588-9

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic