News | Campania | Terre d'Acqua

Trionfo della cucina campana al premio “Piennolo d’oro” giunto alla 7° edizione.

Notizia del 07/03/2009

Superba affermazione della cucina campana alla conclusione della 7° edizione del concorso enogastronomico regionale Il Piennolo D’Oro, organizzato magistralmente da Andrea Riccio di “Vesuviamo” e da Antonio Minopoli di “SapereiSapori”, con il primo premio all’eccezionale chef ed avvocato Raffaele Cardillo del Ristorante Casa D’Avalos ai Camaldoli a Napoli, il secondo premio al bravissimo Agostino Iacobucci del Ristorante dell’Agriturismo Casa Scola di Gragnano ed al terzo posto uno strabiliante Pietro Parisi del Ristorante Era Ora di Palma Campania. La premiazione nei bellissimi locali della Maccoroneria del “Premiato Pastificio Afeltra” di Gragnano, dove negli ultimi tre giorni si sono sfidati, preparando primi piatti a base di pomodorino del piennolo del Vesuvio, ben 32 chef, scelti dalle preselezioni provinciali degli ultimi sei mesi con tappe in tutte le cinque province ed oltre cento cuochi coinvolti. Mesi di intenso lavoro in cui il piennolo del Vesuvio è diventato un’esperienza entusiasmante, insieme al gusto della mozzarella di Mandara, i vini di Annarumma, l’olio extravergine d’oliva di Bruno Isoldi, le apparecchiature d'avanguardia “Enomatic“ messe a disposizione da Armando Romolo Cavaliere, con la determinante presenza della pasta “Afeltra” offerta dal suo Amministratore Pasquale Buonocore ed i pomodorini del piennolo selezionati da i Sapori Vesuviani con la speciale collaborazione della Coldiretti. Il tutto con una giuria composta da giornalisti di grande rilievo tra cui Tommaso Esposito de le Guide de l’Espresso, Giuseppe De Girolamo del Roma e La Madia, e Bruno Sganga che con la sua trasmissione “La verità nel piatto” su Tele A, Tele A più e Sky 868 ha documentato tutte le diverse fasi, insieme ed esperti e famosi cuochi come Michele De Leo e Matteo Sangiovanni della Nazionale Italiana Cuochi egli esperti dell’AMIRA.. Una vittoria dell’enogastronomia campana in cui il vino di molte aziende (tra cui Terre di Colapietro, Sylva Mala, Iovine e Terrecolte) ha avuto modo di farsi riconoscere grazie agli speciali abbinamenti “ciechi” coordinati da Antonio Minopoli con tutti gli chef partecipanti, per poi terminare in una splendida serata di gala finale coordinata dagli chef vittoriosi della passata edizione: Giacchino Nocera del Ristorante Giardino delle Esperidi di Pompei e Marcantonio Gargiulo del Ristorante L’Incanto a Boscotrecase in compagnia della splendida musica, anche inedita, della brava e bella cantautrice Lea. Un’occasione speciale che ha visto altri importanti riconoscimenti dati: alla “Creatività”, assegnato a Giuseppe Iannotti del Ristorante Kresios di Benevento; alla “Innovazione” vinto dal giovanissimo Giovanni Galderisi del Ristorante La Sfera dell’Hotel dei Principati di Baronissi (SA); premiata anche la “Tradizione” con Nunzio Avventurato del Ristorante Tenuta Leone di Calvanico (SA); lo speciale premio “Afeltra” conquistato da Castrese Taglialatela del Ristorante e Albergo “Da Donato” a Calvizzano (NA); mentre per la “Femminilità ai Fornelli” l'ha spuntata Monica Grieci del Ristorante La Locanda di Aurora di Avellino; un premio per il “trascorso gastronomico” è stato assegnato a Stefano De Matteo del RIistorante Il Generale a Caiazzo; per la cultura dei prodotti tipici il premio del’olio extravergine Isoldi alla “Taverna del Sarino” di Sarno, e infine il premio della “Critica” consegnato a Raffaele Volpe e Antonio Garofalo del Ristorante dell’Hotel Tiberio Palace di Napoli. Dunque un arrivederci alla prossima 8° edizione del Piennolo d’Oro ancora più ricca di novità e contenuti.

---------------------------------------------------------------------------------

Osservatorio Nazionale dei Parchi di Informazione

Periodo dal 30 agosto 2008 al 30 agosto 2009

Evento n. 261 ( segnalato dal Parco di informazione della Campania )

Torna a inizio pagina


Grafica e layout by mb - Tecnologia Webasic